Ci siamo trasferiti su
WWW.VESUVIOINLOTTA.ORG

____________________________________

Diretta corteo in streaming su WebTV: http://www.livestream.com/vesuvioinlotta




"Una diossina intellettuale sta decretando il Declino e la Caduta dell'Impero dell'Essere Umano...
e se non avessi qualche speranza lascerei perdere." F. Battiato
_____________

.........................................................
Invitiamo i singoli, le associazioni, i centri sociali ad aderire all'appello per la costruzione di appuntamenti di mobilitazione e sensibilizzazione su tutto il territorio comprensoriale.

Contro discariche ed inceneritori. Per il Trattamento Meccanico Biologico (MBT): trattamento a freddo dei rifiuti. Per le dimissioni immediate del presidente dell’Ente Parco Vesuvio e di tutti i sindaci colpevoli dell’ecocidio in atto. Per una stagione dell’autogoverno collettivo. Per un nuovo piano rifiuti deciso dalle comunità locali autorganizzate. Per l’avvio reale della raccolta differenziata porta a porta. Per il salario garantito a precari e disoccupati che qui vivono disperano muoiono. Per Riciclo, Riuso e Compostaggio. Per un piano straordinario di bonifica delle aree inquinate. Contro il capitalismo della catastrofe.


Movimento Difesa del Territorio Area Vesuviana

Collettivo Area Vesuviana

_____________________________________












sabato 6 settembre 2008

CHE FARE?

6 commenti:

Anonimo ha detto...

rivoltarsi!!!
unire le lotte!
Controinformare!

Anonimo ha detto...

A proposito...il sindaco di Terzigno, grande faccia di forzaitaliota, insieme ai sidaci di boscotrecase, boscoreale, Torre Annunziata e Trecase aveva pensato bene che oltre le 2 discariche previste a terzigno dal suo amico berluscazz poteva installarsi un sito di compostaggio.
Ma lo sapete che tra le motivazioni per cui è impossibile costruire tale impianto dettate dalla regione campania il fondamentale è quello che vieta tale tecnologia in "zone rosse"?
Peccato, era uno scherzo...credevano che il Vesuvio fosse un vulcano spento!

Anonimo ha detto...

Oppure credevano che di "rossi"in questi territori non ce n'erano!!!

Anonimo ha detto...

Sarà per la prossima volta, quando proporranno un inceneritore!!! Con tanto di Cip6 però! Sennò ciccia!

Anonimo ha detto...

«San Gennà / tu ce a scusà / stamme nata vota cca / Ma o' problema è gruoss assaie / e Napule è già chin 'e guaie / L'eminenza, poi, che fa? / Pur 'e cave ce va a dà / Miett, poi, 'e inceneritori / chiste sò massacratori! / La domanda è ormai di rito: / San Gennà quand te scit?».
Angela Mauro

FrancoM ha detto...

Conferenza dei servizi: SI alla discarica
PARERE FAVOREVOLE A MAGGIORANZA
E’ di quest’oggi la comunicazione del sottosegretariato all’emergenza rifiuti, che lo scorso 2 ottobre si sonochiusi i lavori della Conferenza dei Servizi per la "collocazione della discarica di rifiuti indifferenziati nel Comune di Terzigno", in località Pozzelle (Cava S.A.R.I.), il cui tavolo ha espresso, a maggioranza, parere favorevole. Hanno espresso parere inequivocabilmente negativo in merito alla valutazione di impatto ambientale sull’apertura ed esercizio dell’impianto, i Comuni di Boscoreale e Boscotrecase, l’Ente Parco Vesuvio e la Sovrintendenza Architettonica e Paesaggistica. Il Comune di Terzigno, invece, non ha inviato, in tempo utile, alcun parere scritto. Si sono espressi favorevolmente la Regione Campania, Assessorato all’ambiente, l’Amministrazione Provinciale di Napoli, l’Autorità di Bacino del Sarno, mentre l’assenza al tavolo della Conferenza degli Assessorati all’Urbanistica e Sanità della Regione Campania, della Sovrintendenza Archeologica di Napoli e Pompei e il Comune di Torre Annunziata, atteso che non hanno comunicato l’impossibilità a presenziare, né hanno fornito alcun parere scritto, è stata interpretata, alla luce delle deroghe di cui al Decreto Legge n°90/98, come parere positivo di valutazione di impatto ambientale relativo all’apertura ed all’esercizio della discarica, trattandosi di opere aventi come obiettivo finalità di protezione civile in vigenza di stato d’emergenza.